Greenpeace in azione in Adriatico

Attivisti di Greenpeace hanno aperto due grandi striscioni, sui quali si legge "Stop trivelle - Ieri, oggi, sempre", nei pressi della piattaforma Fratello Cluster, posizionata poco a nord di Pescara, entro le 12 miglia marine dalla costa. Con questa protesta hanno voluto ricordare la data del 17 aprile 2016, quando 15 milioni e 800 mila italiani votarono per il referendum sulle 'trivelle', con i 'Sì' che rappresentarono quasi l'86% dei voti validi. "La protesta di oggi non è una commemorazione - dichiara Andrea Boraschi, responsabile della campagna Energia e Clima di Greenpeace - ma un deciso monito al governo che verrà, di qualunque segno esso sia: una larghissima parte dei cittadini italiani è contraria alle trivelle. E l'Italia dovrà cambiare presto strategia, tornando a investire sulle rinnovabili e smantellando presto le oltre cento piattaforme disseminate lungo i nostri mari, nella maggior parte dei casi improduttive ed esonerate persino da royalties e oneri fiscali".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. L'Opinionista
  2. AbruzzoNotizie
  3. AbruzzoLive
  4. AbruzzoWeb
  5. AltoMolise

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Roccascalegna

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...